Smart&Start Italia: crea o finanzia la Tua startup innovativa!

 

Smart&Start Italia sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative tramite l’erogazione di contributi a fondo perduto e finanziamenti fino al 90% delle spese ammissibili!

 

A chi è rivolto?

  • Startup innovative costituite da non più di 60 mesi;
  • Imprese straniere che vogliano istituire una propria sede su territorio italiano;
  • Chiunque voglia istituire una Startup innovativa in Italia, con la promessa che questa venga costituita entro 30gg dall’ammissione della domanda.


Agevolazioni

  1. Finanziamento a tasso zero senza necessità di garanzia, con copertura fino all’80% delle spese ammissibili.
    La percentuale di copertura sale al 90% qualora la Startup sia composta interamente da donne e/o da persone al di sotto dei 36 anni, o se tra i soci è presente un esperto col titolo di dottore di ricerca Italiano (o equivalente), che lavora all’estero e vuole tornare in Italia.

  2. Contributo a fondo perduto pari al 30% del mutuo
    per le regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Il “Decreto Rilancio”estende inoltre il contributo a fondo perduto anche alle startup innovative localizzate nel Cratere sismico del Centro Italia.

 

Progetti ammissibili

  • Significativo contributo tecnologico e innovativo;
  • Sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale, dell’intelligenza artificiale, della blockchain e dell’internet of things;
  • Valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

I piani d’impresa possono essere realizzati anche in collaborazione con organismi di ricerca, incubatori e acceleratori d’impresa, Digital Innovation Hub.

 

Spese Ammissibili

  • Immobilizzazioni materiali quali impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche e scientifiche;
  • Immobilizzazioni immateriali come brevetti, marchi e licenze, certificazioni, know-how e conoscenze tecniche;
  • Servizi funzionali alla realizzazione del piano d’impresa;
  • Personale dipendente e collaboratori.

 

E’ possibile prevedere l’esigenza di liquidità?

Nei limiti del 20% delle predette spese è altresì ammissibile a contribuzione un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante connesse al sostenimento di spese per materie prime, servizi necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa e godimento di beni di terzi.

 

Che aspetti!
Affidati subito a Sportello Innovazione per scoprire tutti i vantaggi, prenota una Consulenza Sviluppo Impresa!

Scopri le tue probabilità di successo

Ottieni il risultato e un coupon sconto su servizi selezionati

Newsletter

Scopri le novità sul mondo del business, bandi e fondi
nazionali ed europei, novità legislative per l’impresa e tanto
altro, iscriviti alla nostra newsletter!